NYC

La cheesecake è nient’altro che, e come dice la parola stessa, una torta al formaggio, conosciuta in tutto il mondo.
La versione più famosa è la New York cheesecake, sulla scia della convinzione che a New York esistano i migliori pasticceri di cheesecake, composta da una base di biscotti digestive e burro e da uno spesso strato di crema di formaggio fresco lavorato con le uova e la panna.


La copertura superficiale della torta cheesecake varia anch’essa in base ai gusti personali e locali, e dato che il formaggio fresco ha un sapore molto delicato e “neutro” sono infiniti gli abbinamenti che si possono fare, solitamente, però, la New York cheesecake viene servita ricoperta di un velo di panna e guarnita con frutta fresca, fragole o frutti di bosco.

NYC

Origine

In realtà la New York cheesecake non è al 100% americana. Si pensa che la sua origine si trovi nell’isola greca di Delos dove veniva preparata per gli atleti che partecipavano ai primi giochi olimpici della storia. I romani, buongustai da sempre, ne propagarono la ricetta per tutto il loro impero e secoli dopo furono gli europei a portarla oltreoceano.
All’inizio del 900 un imprenditore americano di origini tedesche, James L. Kraft, brevettò un sistema per produrre il primo formaggio processato della storia, il Philadelphia. Fu un grande successo fin dall’inizio perché permetteva la distribuzione del formaggio a grandi distanze conservandolo in buono stato per mesi.
L’uso del Philadelphia per preparare la New York cheesecake originale fu una cosa quasi automatica per la sua versatilità.

Ingredienti:

1. PER LA BASE:

  • 300 g di biscotti tipo Digestive
  • 90 g di burro fuso a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 pizzico di cannella

2. PER LA CREMA AL FORMAGGIO:

  • 700 g di formaggio fresco (tipo Philadelphia)
  • 200 g di zucchero semolato
  • 150 g di panna fresca non montata
  • 40 g di yogurt bianco
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • la scorza di 1 limone
  • 1 bacca di vaniglia

3. PER LA COPERTURA:

  • 200 g di panna acida
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • lamponi, ribes, more

NYC

Procedimento

Raccogliete i biscotti nel vaso del mixer e polverizzateli. Aggiungete il burro fuso a temperatura ambiente, la cannella in polvere e il miele. Azionate nuovamente l’apparecchio fino a ottenere un composto omogeneo. Trasferitelo all’interno di uno stampo a cerniera da 22 cm di diametro.
Aiutandovi con le mani, oppure con un cucchiaio, e facendo una certa pressione, rivestite prima i bordi e poi la base con la polvere di biscotti. Lasciate in frigorifero a rassodare per l’intera durata della ricetta.
Nel frattempo lavorate con le fruste elettriche il formaggio fresco con lo yogurt, lo zucchero semolato, la scorza di limone grattugiata e i semi della bacca di vaniglia. Dovrete ottenere un composto omogeneo.
Aggiungete le uova, uno alla volta, continuando a sbattere, seguite dalla panna e dall’amido di mais setacciato.
Quando avrete ottenuto un composto liscio e ben amalgamato, versatelo sulla base di biscotti che avrete tolto dal frigorifero.
Livellate e cuocete nel forno già caldo a 160° per un’ora, poi proseguite a 170° per altri 15’.
Nel frattempo preparate la finitura: in una ciotola ammorbidite la panna acida con lo zucchero mescolando con una frusta.
Versate il topping sulla cheesecake a temperatura ambiente e spalmatelo uniformemente, poi riponetela in frigorifero a riposare per 3 ore.
Solo a questo punto eliminate l’anello, completate con i lamponi freschi e servite.

NYC

Buon dolce e soprattutto buon settembre!!

C.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *