brownies

Come fa una signora di classe a mangiare un dolcetto senza sporcarsi le mani e senza fare brutta figura attentando una fetta di torta?

Secondo la tradizione, i brownies nascevano così, dall’esigenza di trovare un dolce “pratico”: più semplice da mangiare rispetto a una fetta di torta , abbastanza piccolo da stare in una lunchbox e gustoso.

A porsi il problema per prima fu, appunto, la signora Bertha Palmer, filantropa e donna d’affari nonché presidentessa del Board of Lady Managers della World’s Columbian Exposition, del 1893. Diede delle istruzioni ben precise allo Chef e così nacque il Brownie.

Questo dolce cioccolatoso, detto per ciò “brown”, aveva ben poco di di brown nelle primissime versioni, in quanto aveva un glassa all’albicocca e un impasto al sapore di nocciola.

Oggi vi propongo una versione classica dei Brownies, di solo cioccolato.

brownies

Ingredienti per dei Brownies classici:

  • 200 g di cioccolato fondente al 75%
  • 250 g di burro
  • 200 g di zucchero integrale di canna
  • 150 g di farina00
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 40 g di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1/4 di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Preparazione:

Per preparare i Brownies mettete il burro a pezzetti e il cioccolato fondente grossolanamente tritato in una casseruola e fate fondere il tutto a fiamma bassissima, mescolando per una spatola. Quando avrete ottenuto un composto lucido e omogeneo togliete dal fuoco e fate intiepidire.

In una ciotola mettete le uova sgusciate, lo zucchero di canna, il sale e l’estratto di vaniglia. Aggiungete il cacao amaro setacciato.

Unite la farina e il lievito setacciati e mescolate il tutto con una frusta o utilizzando le fruste elettriche. Aggiungete da ultimo il cioccolato fuso e amalgamate con cura.

Imburrate e rivestite con la carta da forno uno stampo quadrato da 23 cm di lato. Versate il composto all’interno e livellate. Cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 35-40 minuti, o comunque fino a quando il composto si sarà rassodato (l’interno dovrà restare umido e fondente), verificando la consistenza con uno stecchino.

Sfornate, fate raffreddare, tagliate a quadrotti e servite, volendo con una spolverata di zucchero a velo.

Altra idea pratica al cioccolato? Dai un’occhiata ai miei Muffin al cioccolato e caffè!

Buon lunedì!

C.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *